Donazione immobile

Con la donazione immobile si è soliti donare casa ad un erede quando si è ancora in vita. Ricorda che donazioni dirette e indirette entrano nella successione.

Hai dei dubbi? Rivolgiti a noi in modo del tutto gratuito. 

Su questo sito troverai tutte le informazioni più aggiornate su argomenti come Donazione e Pianificazione Successoria per ulteriori approfondimenti CONTATTACI.

donazione immobile

Donazione immobile: certamente uno degli istituti più utilizzati nell’ambito della pianificazione successoria. Donare casa è uno dei gesti più comuni che si compie per agevolare il trasferimento dei propri beni ad un erede.

Donazione immobile: come comportarsi

E’ bello decidere di donare i propri beni alle persone care durante la propria vita. Si può decidere di donare qualsiasi cosa, immobili, opere d’arte, mobili, soldi, ecc. liberamente e senza che nessuno possa opporsi alle decisioni del generoso disponente.

In Italia, infatti, vige il principio per cui dei propri beni una persona capace di intendere e di volere può fare quello che vuole. Le cose vanno fatte per bene, però, perché ci sono delle formalità da rispettare e perché, dopo la morte del generoso disponente, altri eredi legittimari potrebbero lamentarsi di non aver ricevuto quanto si aspettavano.

Donazione proprietà diretta

Una donazione diretta di un qualsiasi bene – come un immobile ma anche soldi – di valore consistente rispetto alle ricchezze del generoso disponente, per essere valida, deve essere fatta in modo formale da un notaio con un atto di donazione in presenza di due testimoni.

Donazione di una casa come di beni di ingente valore

In altre parole, se ho una casa e voglio donarla a mio figlio, devo andare dal notaio, dichiarare di volerla donare e fare tutte queste dichiarazioni in modo solenne davanti a un notaio.

Se non seguo queste prescrizioni ed altre previste dalla legge, la donazione è nulla e può essere per sempre impugnata e annullata da una persona controinteressata.

E’ importante sapere che ci sono alcune donazioni dirette che non hanno bisogno di queste formalità perché avvengono in casi o situazioni particolari. Le donazioni di modico valore rispetto alle ricchezze del generoso disponente, le donazioni fatte in un momento particolare della vita in cui è d’uso fare regali importanti (per esempio, i mobili per l’arredamento della casa all’inizio di una convivenza o un matrimonio), o anche le somme che si trasferiscono perché ci si sente moralmente o naturalmente obbligati verso una persona stretta, pur essendo di fatto donazioni, non richiedono l’atto solenne davanti al notaio per essere valide.

Donazione immobili e beni di valore in modalità indiretta

Spesso però la donazione non è diretta, ossia non è fatta con un trasferimento diretto dell’immobile o del bene (ad esempio un auto) dal generoso disponente, ma indiretta, ossia mediante pagamento a un terzo della somma necessaria a comprare il bene che poi viene intestato al beneficiario.

In altre parole, è possibile comprare un appartamento ed intestarlo a una persona cara.

La donazione indiretta non ha bisogno di tutte le formalità previste per la donazione diretta davanti al notaio perché la legge afferma che è valida se sono rispettati i requisiti previsti per quello specifico atto.

Cioè, se compro una casa a mio figlio da un qualsiasi venditore, pagandogli il prezzo di vendita ma intestando la casa a mio figlio nell’atto notarile, la donazione indiretta è di per sé valida se è valido l’atto d vendita.

Se invece voglio comprargli un automobile, pagando il prezzo al concessionario e immatricolando l’auto a suo nome, la donazione indiretta è valida se è valida l’iscrizione al PRA del figlio come proprietario e l’intestazione a suo nome.

Requisiti validità atto di donazione immobile o bene di valore

Una volta spiegato che ci sono delle formalità da seguire che rendono la donazione di immobile valida durante e per tutta la vita del generoso disponente, bisogna anche considerare che una volta venuto meno il generoso disponente i suoi eredi possono lamentarsi di quanto accaduto in vita. Sì perché, al fine di calcolare le quote di eredità dovute a ciascun erede, non si computano soltanto le ricchezze della persona cara defunta al momento della morte ma anche tutte quelle avute e regalate in vita con donazioni dirette o indirette.

Se, per esempio, il disponente ha avuto nella sua vita soltanto un immobile lasciatogli dai genitori e lo ha donato direttamente ad un solo figlio, estromettendo gli altri figli o il coniuge e non avendo altri beni al momento della morte, la donazione può essere impugnata dagli altri eredi che possono farsi dare dal parente beneficiato in vita le quote legittime dell’immobile stesso o, se esso è stato venduto, l’equivalente del loro valore calcolato al momento della morte.

E’ quindi possibile donare un immobile a chi si vuole sempreché si rispettino le leggi sulle donazioni dirette o indirette e, qualora non si desideri che gli eredi litighino, adottare tutte le precauzioni necessarie.

Articoli correlati a donazione immobile che potrebbero interessarti

Revoca donazione

Revoca donazione

La revoca donazione può essere effettuata in alcuni casi sia dal donante che dai suoi eredi. Vediamo quando la donazione è revocabile e i termini.

Impugnazione donazione

Impugnazione donazione

Sia il donante che un erede dello stesso possono procedere con l’impugnazione donazione in molti casi che analizziamo in questo articolo con alcuni esempi.

Divisione ereditaria

Divisione ereditaria

La divisione ereditaria può avvenire attraverso un contratto in caso di accordo tra gli eredi. L’azione di divisione ereditaria giudiziale prevede tre fasi.

Perchè rivolgersi a La Mia Eredità?

  1. Riceverai una risposta da esperti di diritto testamentario e pratiche successorie
  2. In pochi clic potrai fugare i tuoi dubbi e capire come procedere salvaguardando le tue volontà e i tuoi interessi
  3. Il contatto è gratuito e non richiede alcun impegno da parte tua

Richiedi informazioni: donazione immobile

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.